Regolamento Albo e Formazione

ALBO NAZIONALE INSEGNANTI YOGA DEL CSB

Regolamento del Centro Studi Bhaktivedanta valido per l’iscrizione all’Albo Nazionale degli Insegnanti Yoga del CSB e in materia di attribuzione di crediti formativi ECP.

La commissione scientifica del CNFIY

 

Premesso:

1) che uno dei principali aspetti della legge 4/2013 è caratterizzato dal possesso del professionista dell’attestazione di qualità della prestazione erogata.

2) che è entrata in vigore una nuova logica volta a tutelare gli utenti della prestazione professionale, piuttosto che i professionisti.

Considerato:

  1. che, in particolare, alla Commissione scientifica del dipartimento di yoga e scienze applicate, e demandato il potere di determinare i principi ed i precetti della deontologia professionale, nonché le modalità e i termini per una migliore documentazione della qualità resa da parte di ogni singolo corsista che assolve positivamente al percorso di istruttore o insegnante yoga;

  2. che ai sensi dell’articolo 4 comma 4 dello statuto un’eventuale esclusione viene decretata per azioni ostili verso l’Associazione o per comportamenti contrari ai principi fondamentali dell’etica, anche Vaishnava, qualora ledano i diritti soggettivi dell’Associazione, degli associati e dei cittadini, come riconosciuti dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, nei casi in cui dopo opportuno richiamo l’interessato non abbia rimediato. Compete al Collegio dei Probi Viri irrogarla.

  3. che l’obbligo formativo è assolto, tra l’altro, con «lo studio e la partecipazione a iniziative culturali e formative in campo specialistico», erogate da istituzioni che abbiano i requisiti previsti per l’iscrizione all’Albo Nazionale Insegnanti Yoga concernenti gli obblighi e i programmi formativi e le certificazioni»;

  4. che, oltre che in ambito deontologico, il possesso di un adeguato bagaglio di conoscenze e di sapere, anche a carattere specialistico, da aggiornare ed arricchire periodicamente si apprezza in prospettiva comunitaria, mentre l’importanza e la rilevanza associativa dell’attività professionale specialistica ne impone un esercizio consapevole e socialmente responsabile, quale mezzo di attuazione delle competenze per i fini dell’attestazione di qualità professionale;

  5. che la continuità nella formazione e la costanza nell’aggiornamento assicurano più elevata qualità della prestazione professionale

  6. che la formazione ECP (Educazione Continua Professionale) riguardo all’aggiornamento per l’attività di insegnante Yoga è prevalentemente effettuata dai soci iscritti con almeno il livello di Insegnante Yoga con 600 ore di formazione in quattro anni;

ha approvato il seguente Regolamento del Centro Studi Bhaktivedanta valido per l’iscrizione all’Albo Nazionale degli Insegnanti Yoga del CSB e in materia di attribuzione di crediti formativi ECP

Art. 1 ALBO

È istituito l'Albo Nazionale Insegnanti Yoga presso il dipartimento di Yoga e Scienze Applicate del Centro Studi Bhaktivedanta con lo scopo di riconoscere a coloro che ne fanno parte l’accreditamento del CSB in quanto persone formate secondo i canoni tradizionali dello Yoga presso Istituti che sono in grado di fornire un’alta qualità didattica e parametri di alto livello.

a) A tal fine sono previste tre sezioni e corrispondenti livelli

  • I livello sezione Istruttori Abilitati

  • II livello sezione Insegnanti Abilitati

  • III livello sezione Insegnanti Accreditati.

b) Per l’Iscrizione all’Albo Nazionale Insegnanti Yoga è necessario essere in regola con lo status associativo presso il C.S.B. 

Art. 2 REQUISITI

a) Ai fini dell’iscrizione all’Albo Nazionale Insegnanti Yoga, oltre ad essere regolarmente associati con C.S.B., sono individuati i seguenti requisiti necessari per avere accesso all’iscrizione. L’albo è composto da due sezioni, ovvero:

  • Sez. Insegnanti Abilitati

  • Sez. Insegnanti Accreditati

b) Requisiti per l’iscrizione all’Albo nella sez. Abilitati: Per essere iscritti si deve essere in possesso di Titolo/Diploma di Istruttore o Insegnante Yoga rilasciato da un Istituto di formazione che:

  • 1) Dimostri il valore dei contenuti e degli insegnamenti adottati nella formazione attraverso un riconoscimento ufficiale di almeno un’Università tradizionale indiana accreditata dallo Stato indiano.

  • 2) Dimostri che la scuola/associazione ha una struttura organizzata per l’erogazione del corso, con adeguata disponibilità strutturale e di docenti con esperienza presso Università Statali Accreditate.

  • 3) Certifichi, se organizzato come Associazione Non Profit, di avere i seguenti riconoscimenti da: - Ministero dell’Interno valido alla iscrizione presso il Registro delle Persone Giuridiche. - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali valido all’iscrizione al registro nazionale APS - Regione di residenza, valido all’iscrizione al registro corrispettivo regionale APS

  • 4) Certifichi esperienza di attività di formazione accreditate dal Provveditorato agli Studi e in collaborazione di Università Statali Accreditate.

  • 5) Certifichi una formazione di almeno 400 ore in tre anni per gli istruttori, e 600 ore in quattro anni per gli insegnanti

c) Requisiti per l’iscrizione all’Albo nella sez. Accreditati:

  • Obbligo di Formazione presso Enti/Scuole o Associazioni che soddisfino i requisiti validi alla iscrizione presso l’Albo nella sez. Abilitati

  • Obbligo di Formazione continua a cadenza annuale presso Enti/Scuole o Associazioni che soddisfino i requisiti validi alla iscrizione presso l’Albo nella sez. Abilitati

  • Maturazione dei crediti ECP Educazione Continua Professionale

  • Formazione minima di 600 ore in quattro anni 

Art. 3 CONDOTTA

La sussistenza dei requisiti previsti all’art. 2 comma c) e b) sono ineludibili per l’iscrizione all’Albo, fatto salva anche la valutazione del programma formativo e della pregiudiziale sulla buona etica morale, buona condotta professionale e coerente rispetto dei principi di vita secondo gli insegnamenti dello Yoga da parte dei richiedenti. Tale osservatorio è a insindacabile giudizio della Commissione Scientifica del dipartimento del CSB istituita per la qualificazione degli insegnanti e istruttori di Yoga. 

Art. 4 EDUCAZIONE CONTINUA PROFESSIONALE

Con l’espressione ECP Educazione Continua Professionale s’intende ogni attività di accrescimento ed approfondimento delle conoscenze e delle competenze professionali, nonché il loro aggiornamento mediante la partecipazione ad iniziative culturali in campo specialistico e professionalizzante

a) Gli insegnanti e gli istruttori iscritti nell’Albo Nazionale Insegnanti Yoga nella sezione Abilitati non hanno l’obbligo di formazione continua ma di rientrare nella categoria di coloro che hanno ricevuto la formazione di alta qualità garantita dai parametri richiesti all’art. 2 comma b

b) Gli insegnanti iscritti nell’Albo Nazionale Insegnanti Yoga nella sezione Abilitati e vogliono essere Accreditati ovvero iscritti presso la sezione III del medesimo Albo e usufruire dei relativi benefici hanno l’obbligo di formazione continua e di acquisire i relativi crediti ECP Educazione Continua Professionale al fine di mantenere e aggiornare la propria preparazione professionale.

c) Gli insegnanti di cui al comma b) hanno il dovere di partecipare alle attività di formazione professionale continua disciplinate dal presente regolamento, secondo le modalità ivi indicate. 

Art. 5 CRITERI ISCRIZIONE III SEZIONE INSEGNANTI ACCREDITATI

La formazione ECP valida ai fini dell’iscrizione alla sezione III dell’Albo Nazionale Insegnanti Yoga è organizzata dal Dipartimento di Yoga e scienze Applicate del Centro Studi Bhaktivedanta o da altro Istituto paritario ovvero che rispetti i requisiti di cui all’art.2 comma b) del presente regolamento.

a) L’iscrizione è annuale e condizionata all’acquisizione dei crediti ECP

b) L’unità di misura della formazione continua è il credito formativo (ECP).

d) Ogni iscritto deve conseguire almeno n. 70 crediti formativi (ECP), che sono attribuiti secondo i criteri indicati nel successivo art. 7 comma e)

e) Ogni iscritto sceglie liberamente gli eventi e le attività formative da svolgere, nell’ambito di quelle indicate nel successivo art. 7 comma e)

Art. 6 EVENTI FORMATIVI

Sono considerati validi alla formazione ECP la documentata partecipazione agli eventi di seguito indicati:

a) Corsi di aggiornamento, masters, ph.d, seminari, convegni, giornate di studio, workshop e tavole rotonde, anche se eseguiti con modalità telematiche, purché sia possibile il controllo della partecipazione ed erogati da istituti di cui ai requisiti dell’art.2 comma b e inerenti le materie dello Yoga);

b) La partecipazione ai corsi di cui alla lettera a) attribuisce direttamente ai soci i crediti formativi, con la sola presentazione dell’attestato rilasciato dall’Istituto. 

Art. 7 ATTIVITA’ FORMATIVE E CREDITI

1. Integra assolvimento degli obblighi di formazione professionale continua anche lo svolgimento delle attività di seguito indicate:

a) relazioni o lezioni negli eventi formativi di cui alle lettere a) e b) dell’art. 6, ovvero nelle scuole istituti di cui ai requisiti dell’art.2 comma b);

b) pubblicazioni in materia specialistica su riviste specializzate a diffusione o di rilevanza nazionale, anche on line, ovvero pubblicazioni di libri, saggi, monografie o trattati, anche come opere collettanee, su argomenti specialistici;

c) contratti d’insegnamento in materie della disciplina Yoga stipulati con istituti universitari ed enti equiparati;

d) partecipazione alle commissioni per gli esami di attestazione professionale

e) crediti:

  • corsi di aggiornamento di almeno 10 ore, 50 crediti;

  • diploma di masters o ph.d, inerente materie dello Yoga ricevuto nell’anno di riferimento dell’iscrizione, 20 crediti

  • seminari, convegni, giornate di studio, workshop e tavole rotonde, 20 crediti 

Art. 8 ESONERI

Sono esonerati dagli obblighi formativi, i docenti con incarico di insegnamento relativamente alle materie dello Yoga, presso università accreditate nazionali o estere o presso istituti coni requisiti di cui all’art.2 comma b).

1) Il Comitato Scientifico del Dipartimento di Yoga e scienze applicate del CSB, su domanda dell’interessato, può esonerare, anche parzialmente determinandone contenuto e modalità, l’iscritto dallo svolgimento dell’attività formativa, nei casi di:

  • gravidanza, parto, adempimento da parte dell’uomo o della donna di doveri collegati alla paternità o alla maternità in presenza di figli minori;

  • grave malattia o infortunio od altre condizioni personali;

  • interruzione per un periodo non inferiore a sei mesi dell’attività professionale o trasferimento di questa all’estero;

  • altre ipotesi indicate e valutate dal Comitato Scientifico del Dipartimento di Yoga e scienze applicate del CSB

Art. 9 CONTROLLI

1. Il Comitato Scientifico del Dipartimento di Yoga e scienze applicate del CSB verifica l’effettivo adempimento dell’obbligo formativo da parte degli iscritti, attribuendo agli eventi e alle attività formative documentate i crediti formativi secondo i criteri indicati dall’ art. 7 comma 1 punti a,b,c,d,e

2. Ai fini della verifica, il Comitato Scientifico del Dipartimento di Yoga e scienze applicate del CSB potrà svolgere attività di controllo, anche a campione, ed allo scopo può chiedere all’iscritto ed ai soggetti che hanno organizzato gli eventi formativi chiarimenti e documentazione integrativa.

3. Ove i chiarimenti non siano forniti e la documentazione integrativa richiesta non sia depositata entro il termine di giorni 30 dalla richiesta, il Comitato Scientifico del Dipartimento di Yoga e scienze applicate del CSB non attribuisce crediti formativi per gli eventi e le attività che non risultino adeguatamente documentate.