Il servizio su TGR Rai Toscana sul progetto Yoga con Amore per persone con disabilità

Ecco il bel servizio della giornalista Emilia Rettura andato in onda oggi al TGR Rai Toscana sul progetto del Centro Studi Bhaktivedanta YOGA CON AMORE dedicato a persone con disabilità, a Grosseto.
Grazie ai nostri partner, la Fondazione il Sole o.n.l.u.s. e il Comune di Grosseto
Grazie soprattutto ai nostri associati, preziosi collaboratori che rendono possibili progetti come questo!

Yoga con Amore per persone con disabilità

venerdì 6 ottobre ore 20:30
Presso Museo di Storia Naturale della Maremma
Strada Corsini 5 - Grosseto

L'incontro si aprirà con il saluto dell’Assessore alle Politiche Sociali Mirella Milli e del Presidente della Fondazione "Il Sole" Roberto Marcucci.

Proseguirà con l'intervento di Fabio Pitti, Responsabile del Dipartimento di Yoga e Scienze Applicate del Centro Studi Bhaktivedanta, sui seguenti temi:

  • Perché lo Yoga viene considerato uno dei pilastri fondamentali per il futuro.
  • Lo Yoga come progetto socialmente utile per persone con disabilità.
  • Progetto "Yoga con Amore" a Grosseto per il nuovo anno.

Partecipa anche tu! 

"Nello Yoga non c'è diversità, ogni persona è espressione del suo essere nelle proprie potenzialità e limiti…" 

GUARDA IL VIDEO:

 

Il Relatore dell'Incontro è Fabio Pitti, coordinatore del Corso Nazionale di Formazione Insegnanti Yoga e responsabile del Dipartimento di Yoga e Scienze Applicate. Ph.D. Indovedic Psychology” presso il Florida Vedic College. Adjunct Professor presso l’Università Dev Sanskriti University per l'insegnamento della disciplina dello Yoga e Direttore dell’Organismo di Valutazione per la certificazione a Norma UNI degli insegnanti Yoga. 

LEGGI ANCHE Yoga per persone con disabilità 

YOGA, la scienza olistica

Lo yoga è la scienza della guarigione in senso globale, il risveglio sano e virtuoso sul piano bio-psico-spirituale. Patanjali nei suoi sutra elenca nove ostacoli principali che distraggono la mente (I.30): malattia (Vyadhi); pigrizia mentale, procrastinazione (Styana); dubbio (Samshaya); negligenza (Pramada); letargia, indolenza (Alasya); attaccamento ai piaceri dei sensi (Avirati); visione distorta, confusione filosofica (Bhranti Darshana); incapacità di mantenersi stabili nella pratica yoga (Alabdha Bhumikatva); instabilità (Anasthitatva).

La prospettiva è quindi quella di prendere in mano il proprio destino e lavorare in modo consapevole sul nostro carattere attraverso la correzione continua. Ciò richiede una serie di modelli propositivi a cui possiamo rivolgere la nostra attenzione in modo da orientare bene le nostre scelte. Come abbiamo visto Patanjali richiama la nostra attenzione su aspetti pratici elencando quelle debolezze umane che ancor prima di trasformarsi in azioni sono limiti della mente.

Contatti
  • Via Manzoni 9A - 56038 Ponsacco (PI)
  • 0587 733730 - 320 3264838
  • 0587 739 898
Seguici

Copyright © 2018 Centro Studi Bhaktivedanta, tutti i diritti sono riservati. Leggi l'informativa su Privacy e Cookies.

NOTA! Questo sito utilizza i cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più.