Yoga Sutra di Patanjali - Sadhana Pada

Gli Yogasutra di Patanjali trovano la loro prestigiosa collocazione negli Shaddarshana, i sei Sistemi di Pensiero classico dell'India. 

Il pada studiato in questo testo è il Sadhana pada, il secondo dei quattro che costituiscono l'intera opera. Sadhana significa disciplina spirituale e colui che la pratica sotto la guida attenta del Maestro (Guru), viene definito sadhaka.
Nel primo pada, il Samadhi pada, Patanjali traccia una linea teorica, un quadro concettuale in cui vengono collocati i vari stati di assorbimento della coscienza, ovvero di samadhi; nel Sadhana pada fornisce strumenti ancora più concreti per la modificazione del carattere, in modo da poter raggiungere gli stati coscienziali precedentemente descritti. Questo tipo di strategia didattica è frequente nella Tradizione indovedica: viene fornito in primis il quadro teorico-concettuale e in seguito si forniscono metodi e strumenti per realizzare gli assunti esposti.